Chi siamo

Uno dei primi concerti organizzati dagli Amici della LiricaL'associazione Amici della Lirica "Francesco Tamagno" si costituisce nel 1980 per iniziativa spontanea di appassionati del melodramma con l'intento di promuovere attività culturali e musicali a Varese: Almo Alberto Montarese, Antonio Monti, Sandro Prestinoni, Piero Scotti e Angelo Zanzi sono i nomi dei soci fondatori. Il 10 maggio 1981, da un'idea dell'allora Assessore alla Cultura dott. Caminiti, viene organizzato il Primo Premio "Francesco Tamagno" da assegnare ad una voce maschile, e fu consegnato al grande tenore Mario del Monaco; ed il primo Premio "Città di varese" da assegnare ad una voce femminile, il quale fu consegnato al celebre soprano Renata Tebaldi.
Il bassorilievo (in bronzo dorato fuso in cera persa) e la statua (in bronzo) sono opere scultoree realizzate dal noto scultore varesino professor Oreste Quattrini. In quell'occasione si organizza un Concerto Lirico che vede tra gli interpreti un giovanissimo Pietro Ballo.
Dal 1981 al 1986 Piero Scotti è Presidente e animatore dell'Associazione; con notevole spirito d'iniziativa riesce a creare nell'ambito cittadino uno spazio per la lirica tramite l'organizzazione di Concerti e continuando l'assegnazione dei Premi "Tamagno" ad artisti quali Ferruccio Tagliavini, Piero Cappuccilli, Carlo Bergonzi, e Premi "Città di Varese" alle virtuose voci di Giulietta Simionato, Magda Oliviero, Gina Cigna.
Nel 1986 il giovane Massimo Pella prende in mano le redini dell'Associazione come Presidente e si propone nuove ed ambiziose mete: riscoprire musicisti che la tradizione musicale italiana non ha valorizzato opportunamente, privilegiare giovani talenti, avere maggiori contatti con altre realtà culturali. Decide, dunque, di coinvolgere nel Concerto tenutosi l'11 maggio 1986 alcuni artisti russi che si trovano a Milanop per studio presso il Teatro alla Scala.
Dal 1990 l'appassionato Stefano Cappellini diviene Presidente dell'Associazione, perseverante fino alla prematura scomparsa nel maggio 1999, si adopera per organizzare a Varese l'esecuzione di Opere complete. A Cavalleria Rusticana, realizzata in forma di concerto il 30 settembre 1990, seguono una serie di importanti titoli: Madama Butterfly, Don Pasquale, Traviata, Rigoletto, L'amico Fritz, Lucia di Lammermoor e tante altre.
Opere tutte realizzate con costumi e allestimento scenico, anche se, per mancanza di spazi adeguati, con l'accompagnamento del solo pianoforte.
Dal novembre 1999 Presidente dell'associazione è la dott.ssa Giuseppina Mascari, musicologa, espertaI consiglieri della produziuone operistica del compositore Giovanni Pacini e studiosa della stampa musicale milanese del primo ottocento. In questi anni ha cercato di dare un tocco di originalità ai Concerti arricchendo la solita formula del concerto vocale con l'introduzione di parafrasi operistiche strumentali e di brani di varia esecuziuone; si è preoccupata personalmente dei programmi cercando di seguire di volta in volta un particolare filo conduttore.
Frattanto l'instancabile Antonio Monti continua ad organizzare trasferte per assistere a spettacoli operistici nei maggiori teatri italiani ed  esteri, avvalendosi - già dal 1989 - della collaborazione della neo-laureata musicologa dott.ssa Giuseppina Mascari curante la guida all'ascolto delle opere.
E come non annoverare, tra i principali artefici, il brillante presentatore Almo Montarese che, spaziando per l'intera produzione operistica, con entusiasmo illustra in poche ma efficaci parole l'intera "imbastitura" di un'opera, contribuendo a mettere a proprio agio gli artisti, prezioso collaboratore dalla fondazione. L'attuale staff direttivo è oggi formato da: Giuseppina Mascari, Almo Alberto Montarese, Antonio Monti, Franco Rovellini, Maria Gervasini, Angelo Maran, Sandro Prestinoni, Franco Schiavini, Marco Aurelio Urso, Paola Guerra, Angela Nicolini Scardellato e Davide Colombo.

Il Presidente                  Il Consiglio




Indietro